ANTIGUO CEMENTERIO Y CALVARIO

Villa de San Juan de la Rambla Villa de San Juan de la Rambla
- Arquitectura Religiosa. Calvarios -




Quando il re Carlo III abusò dell'abitudine di seppellire nelle chiese e la situazione igienica era insostenibile, il consiglio comunale ordinò la costruzione del cimitero all'uscita della città. Ciò avvenne a metà del XIX secolo, sebbene i lavori iniziarono nell'ottobre 1820.

D'altra parte, il Calvario situato ad ovest fu costruito dal sostegno dei vicini, diretto dal sindaco D. Miguel Ferndez del Castillo, concluso nel 1849, come indicato da un'iscrizione scolpita nella sua facciata. Questa iniziativa nacque per recuperare il Calvario che è crollato con la tempesta del 1826.

Il lavoro di conservazione sia di El Calvario che del Cimitero è svolto dall'Associazione culturale Mart n Rodr Guez di questo comune.



Antiguo cementerio y Calvario

Il cimitero si trova all'estremità occidentale della città, vicino alla vecchia strada che porta a Icod de los Vinos, molto vicino alla cava di San Juan. La sua pianta è rettangolare ed è delimitata da pareti del mamposter a. Al suo interno si accede attraverso una copertura situata sulla facciata principale, che è composta da spesse pareti ondulate con estremità piramidali in pietra alle estremità; una croce di pietra scolpita si trova sulla porta di accesso.

All'interno, vi è una scala che dà accesso all'area nord dove c'è un corridoio che conduce alla cappella funeraria e alle nicchie laterali. Le tombe sono distribuite in fasce parallele e circondate da giardini, in cui vi è un'ampia varietà di basi che sostengono le croci di legno di ogni tomba in un'area terrestre.

Sul lato destro vi sono dei piccoli pantone della mensa con facciate incorniciate da lesene, alcuni striati e sormontati da frontoni triangolari, che si aprono in essi archi ribassati chiusi da ringhiere in ferro battuto. Prima dei lavori di ristrutturazione eseguiti su queste tombe, c'era un elemento di differenziazione sulla parte superiore di ciascuna facciata, oggi ce n'è solo uno che può essere visto separatamente entrare a sinistra del recinto funerario.

Alla fine del recinto, ti siedi nella cappella funeraria con una grande nicchia vetrata. All'interno è esposto un crocifisso in legno intagliato e policromo. Da notare anche le nicchie laterali della cappella con gli ordini di marmi scolpiti in cui scudi araldici e scene di famiglia, dove appare la firma del suo autore, lo scultore italiano Angelo Cherubini.

Attualmente il sito non ha più una cavità, quindi nel 1983 un nuovo cimitero inizia a funzionare ...



Antiguo cementerio y Calvario

COMUNE San Juan de la Rambla

ZONA Elmo storico

INDIRIZZO AV Jos Antonio 34 (A)

COORDINATE UTM

X 338.212.06

E 3.141.918,53


PGO di San Juan de la Rambla , logo Cat degli edifici protetti del comune di San Juan de la Rambla, dicembre 1999.

PEP della riforma interna di San Juan de la Rambla, febbraio 1998.

BIC , Categoria di set storici, BOC N 092 (16/07/1993).


Cinque secoli di storia di San Juan de la Rambla Jos Antonio Oramas Luis. 1999.

Comunicazione sullo studio dell'architettura popolare della Villa de San Juan de la Rambla nella regione settentrionale dell'isola di Tenerife , Nayra Jorge Alonso. 2013.


Descripción Documento Descargar Documento
Emplazamiento
Situación

No existe/n Bien/es Relacionado/s