CASA DE LA ALHÓNDIGA (TEJINA)

San Cristóbal de La Laguna
- Arquitectura Civil y Doméstica. Anterior al S.XX -




Non ci sono dati esatti sulla data di completamento della primitiva costruzione di La Alh ndiga, ma si riconosce che fu uno dei primi edifici nella città di Tejina, probabilmente costruito all'inizio del 17 ° secolo. Il 5 marzo 1662 si formò una delle manifestazioni dell'identità del popolo di Tejina, la costituzione di un luogo o istituzione destinata a mantenere la raccolta del grano, fornendola in condizioni mediche durante i periodi di carenza e fuori per il cibo come per la semina.

Il prestito fu costituito con il nome di Arca de la Misericordia che si formava su iniziativa di numerosi vicini e con la collaborazione del sacerdote, essendo il suo fondo di 150 fanegada, pagando gli interessi al tasso di almudia e metà da fanegada, essendo il benefici destinati al miglioramento del tempio parrocchiale. Due anni dopo, nel 1664, era già stato costruito il fienile in cui erano immagazzinati questi cereali, essendo questa la prima data in cui viene fatto riferimento alla casa di La Alh ndiga. Lo scopo era governato da articoli che costituiscono un'ottima manifestazione dell'intensa coscienza comunitaria che avevano i vicini. Il prestito ebbe due secoli di vita, essendo l'ultimo resoconto che appare nei libri dei verbali del 21 novembre 1873.

Un altro valore molto significativo di La Alh ndiga è che fu sede del Consiglio Comunale di Tejina dalla sua costituzione nel 1813 fino alla sua dissoluzione e annessione al Consiglio Comunale di La Laguna nel 1850. Il ricordo di ciò che un giorno significava La città di Tejina ha l'indipendenza politica come comune per un periodo abbastanza breve, ma che è ancora oggi ricordato.



Casa de La Alhóndiga (Tejina)

DE LA COVA GARC A. Dolores: PESI E MISURE UTILIZZATI NELLE ISOLE CANARIE

GONZ LEZ HENRIQUEZ, Jos V: Misure locali delle Isole Canarie. Newsletter della Camera ufficiale di commercio, industria e navigazione, N 136, Sta. Cruz de Tenerife, 1975.

BESNIER ROMERO, L ,: Misure e pesi agricoli, Pubblicazioni del Ministero dell'Agricoltura, Madrid 1964.


La casa di La Alh ndiga conserva alcuni materiali della primitiva costruzione, risalente alla metà del 17 ° secolo. In particolare, la copertina di coppie e parentesi graffe a quattro livelli che copre quello che era il sito almac nop, preservando anche le piastrelle da quel momento. Un altro elemento che è rimasto dalla sua costruzione è la parete perimetrale in muratura, che conserva persino malte di calce primitive su alcuni lati, sebbene queste siano state riparate in numerose occasioni con malte cementizie, successivamente dipinte di bianco.

Coperture di coppie e bretelle per quattro acque.

Quasi interamente e con i loro materiali primitivi, vengono conservati sia il legno (parentesi graffe, quadrati e coppie) sia le piastrelle, con l'elemento più interessato sono i gattoni su cui poggiano le piastrelle, che in alcuni casi sono stati sostituiti da nuovi Questo tetto è un chiaro esempio dell'architettura tradizionale delle Canarie, che può essere vista oggi, in uno stato più che accettabile. Accanto a questo ponte principale, vi è attaccato un coperchio, di un unico scricchiolio e di un'acqua, seguendo lo schema di quello principale, sebbene conservato in condizioni peggiori, probabilmente perché i materiali utilizzati erano di qualità peggiore, dal momento che Questa parte era destinata al deposito di cereali nelle loro origini.

Pareti esterne

Le pareti esterne sono realizzate in muratura, alte circa 5 m per 0,60 m di larghezza, mantenute in buone condizioni, la malta che lo ricopre è l'elemento più importante, essendo una malta di calce dimostrabilmente primitiva e conservato in uno stato accettabile, può essere chiaramente visto negli architravi e negli stipiti delle porte, nonché all'esterno e all'interno dell'edificio.

La malta di calce originale è stata prontamente sostituita da malte cementizie, successivamente dipinta di bianco.



Casa de La Alhóndiga (Tejina)

La fattoria dove si trova Alh ndiga ha una catalogazione comunale mista:

a) .- Protezione strutturale : alto valore etnografico e alto interesse patrimoniale che obbliga a preservare tutte le sue caratteristiche.

b) .- Protezione ambientale : valore architettonico e alto interesse patrimoniale che costringe a conservare la facciata e il primo scricchiolio.



Casa de La Alhóndiga (Tejina)

L'edificio è un edificio che inizialmente aveva due piani, come si vede nelle sue origini storiche, il superiore è quello utilizzato come sede del Consiglio Comunale, e vi si accede dall'esterno da una scala che è scomparsa nel corso degli anni. Allo stesso modo, il pavimento del piano superiore, che divide entrambi i piani, è stato perso per ragioni sconosciute, lasciando solo i resti incassati delle travi che uniscono le due pareti di fronte e che fungono da supporto per il tessuto del pavimento in legno. Questi resti di travi sono visibili anche all'esterno della facciata.

Sul lato della casa è possibile vedere la divisione primitiva su due piani, lasciando i resti della porta di accesso in alto, ma non mantenendo la scala esterna o la struttura che supporta il pavimento in legno di Il piano superiore.



Casa de La Alhóndiga (Tejina)
Descripción Documento Descargar Documento
Plano Catastral
Detalles arquitectónicos de la cubierta a cuatro aguas de pares y tirantes del edificio principal de La Alhóndiga.
Plano de Tejina de 1834

No existe/n Bien/es Relacionado/s